Questo corso si pone l’obiettivo di completare la formazione di cristalloterapeuti in grado di proporre sessioni complete di cristalloterapia.

Il corso è aperto a coloro che hanno frequentato il I° livello “I Cristalli dell’Arcobaleno” dell’Accademia di Cristalloterapia. Il corso è aperto anche a coloro che provengono da altre scuole. In questo caso l’ammissione è subordinata ad un colloquio con i conduttori del corso.

Il corso si sviluppa in nove giornate d’intenso lavoro esperienziale, con un articolato e profondo percorso nei molteplici aspetti della malattia, intesa come disequilibrio o disarmonia energetica.

Una parte del corso sarà dedicata allo studio del rapporto terapeuta-cliente con particolare risalto alla “tecnica dell’ascolto”.

Saranno testati nuovi cristalli e tutti parteciperanno alla riformulazione quadriennale delle “proprietà dei cristalli”, sia sulla base del loro lavoro di terapeuti che delle testature effettuate durante i corsi accaduti nel quadriennio.

Vi saranno, inoltre e a seguire, due giornate sull’anatomia energetica ovvero sulle qualità energetiche degli organi del corpo umano.

Un corso che permetterà a tutti i partecipanti di continuare un reale cammino di crescita interiore e di proporsi, in tutta tranquillità, come cristalloterapeuti completi.

Al termine del corso (nove giorni più due giornate di studio) sarà rilasciato un attestato di frequenza e di superamento dell’esame finale.

 

Il percorso interiore: un nuovo e più raffinato percorso dentro se stessi, utilizzando tecniche collaudate sia energetiche sia psicologiche. Dopo aver ripreso in mano le leggi fondamentali dei nostri chakra, entreremo in un livello più sottile, per imparare ad analizzare i messaggi che ci vengono dal nostro Sé Superiore, dalla nostra parte saggia.

Spesso sono messaggi che vanno perduti perché non siamo capaci di comprenderne il significato e, di conseguenza, non siamo in grado d’integrarli nel nostro vissuto.

Entreremo attraverso l’analisi dei sogni in contatto con l’inconscio, con i blocchi e i traumi che non ci sono noti per poter pervenire al “satori”.

Un lavoro sottile e puntuale soprattutto nelle dinamiche di relazione per permetterci d’interagire in modo semplice e totale.

 

La parte tecnica: uso dei cristalli in terapia con particolare riferimento all’uso delle punte e dei laser. Scoperta, conoscenza e contatto con aure, chakra e corpi sottili e conseguente lavoro specialistico con i cristalli. Un laboratorio sperimentale costante e la condivisione delle esperienze ci porteranno, alla fine dei nove giorni, ad essere in grado di effettuare una sessione completa di cristalloterapia, con analisi e diagnosi degli stati di disagio o disarmonia e con interventi mirati in tutto il campo energetico umano.

 

L’opportunità: saranno sperimentati interventi di chirurgia metafisica per permettere in un futuro di proseguire, ampliandolo, il lavoro intrapreso con questo corso.

 

L’anatomia energetica: il 25 e 26 novembre 2006, in luogo da stabilire, vi saranno due giornate di studio sull’anatomia energetica. Queste giornate fanno parte integrale del corso ed è indispensabile parteciparvi. Ciò anche al fine di ottenere l’attestato finale e l’iscrizione definitiva all’Albo Professionale di Cristalloterapia.

 

L’iscrizione al corso: per tutti coloro che hanno frequentato il corso “I Cristalli dell’Arcobaleno”, sarà sufficiente inviare la domanda d’iscrizione.

Tutti coloro, invece, che hanno frequentato corsi equivalenti di altra scuola, sono pregati d’inviare la domanda d’iscrizione corredata da adeguata documentazione. Saranno immediatamente contattati per un incontro. Solo in seguito al colloquio potranno considerarsi iscritti al corso.

Corso professionale di formazione per cristalloterapeuti: secondo livello.

Dal 20 al 29 Ottobre 2006.

Più due giornate di studio: 25 e 26 Novembre 2006

Per ulteriori informazioni e/o domande d’iscrizione inviare un e-mail a info@crystalki.it specificando il nome del corso. Si prega di specificare, inoltre, nome, cognome e indirizzo: alle mail anonime o semi anonime non viene data evasione. Grazie.

Commissione dell’Albo Professionale