Questa parte è dedicata a chi ha già il secondo livello Reiki ma vuole essere anche uno stimolo per chi ha il primo livello a prendere il secondo  per poter accedere a questa nuova tecnica applicativa del Reiki: il Reiki Aurico.

I risultati ottenuti e, soprattutto, le esperienze fatte, mi hanno da un lato spinto a divulgare questa tecnica e dall'altro lato, mi hanno spinto, a cercare di trasmettere anche successi e insuccessi, potenzialità e limiti, precauzioni e senso di responsabilità. Ancora una volta mi preme dire che non ho creato un nuovo Reiki ma solamente una diversa tecnica applicativa, sicuramente un'evoluzione nell'utilizzo di quell'Energia Universale a cui devo tantissimo e a cui come maestro Reiki faccio costantemente riferimento.

 

Tabish Griziotti Basevi

Reiki Master

 

 

Cos’è il Reiki Aurico?

 

Il Reiki Aurico è una tecnica applicativa del Reiki. Con il Reiki Aurico l'operatore Reiki lavora esclusivamente nel campo energetico, senza la necessità, quindi, di entrare in contatto fisico con la persona trattata. I risultati più evidenti sono: una maggiore velocità di trasmissione dell'energia, un istantaneo assorbimento della stessa e un reale ribilanciamento energetico, con maggiori e migliori possibilità di successo della terapia stessa. La tecnica è in se stessa molto semplice e può essere appresa da tutti senza alcuno sforzo.

... e se non hai ancora REIKI

clicca qui per saperne di più!

... dagli spazi rarefatti, dove tutto è più sottile ...

... si può di più!

Reiki Aurico

Corso di primo

livello:

data da stabilire